Indirizzo del Sito:  www.uricchio.de

 

Contenuto del sito: 

Criminalità Organizzata e "Pubblica Amministrazione" in Italia. Una lezione lampante da Pomarico (Provincia di Matera), Basilicata, Italia 

 

Il Sindaco mafioso di Pomarico (supportato dai suoi paesani materani e dai cugini Potentini, p.e dal suo amico - Saverio D'Amelio, Presidente della Provincia di Matera e Vice Presidente della Commissione Antimafia in Italia) e i suoi tecnici , per isolarci, per metterci in gravissimo  pericolo e per  tagliarci fuori da ogni sviluppo, hanno anche "ammodernato" a Pomarico la Strada Provinciale che attraversa il nuovo centro. Così ci hanno rubato la proprietà acquistata a Pomarico e messo anche in gravissimo e costante pericolo. E non solo noi ! Guardate voi stessi come gli studenti   e i cittadini di Pomarico rischiano ogni giorno la vita per prendere la corriera:

 

Se il Signor Paolo Uricchio fa notare alla famosa Capra di Pomarico e ai Carabinieri di Pomarico questa situazione vergognosa di sicurezza stradale, invece di essere ascoltato, viene multato !

 

Lettere di solidarità in merito al contenuto del sito:

 

Dal sito web: http://www.emigrazione-notizie.org/

emigrazione notizie - BENVENUTO
dal sito http://www.uricchio.de "Eravamo una famiglia numerosa, composta da 9
persone. Padre, madre e sette figli. Provenienti da POMARICO, Matera, ...
www.emigrazione-notizie.org/ - 99k - Im Cache - Ähnliche Seiten

QUANDO GLI EMIGRATI RITORNANO: LA VICENDA DELLA FAMIGLIA URICCHIO, EMIGRATA IN GERMANIA DA POMARICO
Inserito il 10 gennaio 2006 alle 15:39:00 da rod. IT - Emigrazione Notizie 2006
Indirizzo sito : Uricchio


  dal sito http://www.uricchio.de

"Eravamo una famiglia numerosa, composta da 9 persone. Padre, madre e sette figli. Provenienti da POMARICO, Matera, Basilicata - Meridione d'Italia.

Il Capofamiglia, Sig. Uricchio Antonio, è stato decorato dallo STATO ITALIANO al valore per meriti di guerra contro la GERMANIA NAZISTA. Siamo emigrati in Germania nel 1958, perchè lo "STATO" Italiano, non era in grado di servire i mezzi per campare per una famiglia così numerosa.

In Germania abbiamo fatto fortuna lavorando onestamente. La Germania ci ha dato la possibilità di lavorare onestamente e di ricevere quella formazione professionale che lo STATO ITALIANO non era stato in grado di fornire." Abbiamo acquistato a Pomarico, in Provincia di Matera - con i soldi guadagnati in Germania -   un terreno  di ca. 10.000 mq e costruito, tra mille difficoltà una palazzina per la famiglia. Volevamo mettere a disposizione della comunità le nostre modeste competenze e sviluppare i luoghi. Tutto questo in queste zone di MAFIA PUBBLICA non è possibile. 

Leggete sul nostro sito "www.uricchio.de" come questo ha portato al massacro della nostra famiglia ed al completo azzeramento del valore commerciale della proprietà acquistata a Pomarico.

 

SOLIDARITÄTSBEKUNDUNG FERRANDINA

Hey Klasse Homepage ich bin der Sohn von Michele Ferrandina von Pomarico, ja mein Vater hat auch solche Probleme mit diesen Leuten ,na ja  man bräuchte mehr solche Menschen wie Sie Herr Uricchio Paulo , man sollte nie nie nie aufgeben sagte mal einer .

Ich hoffe das mein Vater auch nie aufgibt,  und Sie auch nicht . Vielleicht sieht man sich mal in Pomarico, Ciao

 Wünschen Ihne alles Gute , Grüßen Sie mir Angelo von mir.

 Mit freundlichen Grüßen

 Vincenzo Ferrandina            Hochspeyer dem 04.11.2005   Pfalz

 

LOFRUMENTO NICO 59320 ENNIGERLOH - GERMANIA erstellt am 22-09-2004 um 11:24 Uhr   Email an LOFRUMENTO NICO 59320 ENNIGERLOH - GERMANIA
CiaoPaolo un solo commento ho solo da dire che dovrebbe dire di tutto.Quarantanni fa' sono partito per la Germania perche'ero disperato di restare a Pomarico come pure in Italia .Mi dispiace di dirlo ma e' la pura realta'. Un caro saluto Nico

 

 

Dal SITO WEB:  IL BRIGANTE LUCANO:

http://www.ilbrigantelucano.com/lucania.asp?ar=6769

Monaco di Baviera, 06. marzo 2006

Il webmaster del sito

www.uricchio.de

ha inviato oggi una e-mail di informativa agli organi di stampa, alle forze dell'ordine ed alla magistratura della Lucania un comunicato per volgere all'attenzione le denunce e le testimonianze contenute nel proprio sito internet.

Comunicazione ricevuta da Paolo Uricchio


 

Caro Paolo
>
> A volte uno si domanda se abbia senso continuare a combattere, ti senti i
> sensi venir meno e sembra che andare avanti nella lotta non ha senso, non si
> può trattare con degli psicopatici come i rappresentanti del governo
> italiano a Pomarico!!
> Per stare in pace ho deciso di vendere il mio appezzamento di terreno
> edificabile standomene tranquillo all'estero. Tu hai tutte le Ragioni del
> Mondo a continuare la tua lotta.
> I distruttori dei sogni e dei sogni di tutti i Lucani non sanno nemmeno la
> Coscienza dove è piantata.
>
> Un affettuoso saluto
> dal webmaster de www.ilbrigantelucano.com
>
02.06.2006

 

 

Gentile Signor Uricchio
Sono entrato nel suo sito.

Ho trovato abbastanza lungo il processo di scaricamento della pagina con le
foto. Io consiglierei perciò di organizzare il sito con varie pagine, ognuna
delle quali contiene delle foto (2-3 al massimo) e del testo che puntualizza
il problema, con nomi e cognomi dei responsabili.

Anzi, questi nomi e cognomi dovrebbero essere nel titolo assieme alla
tipologia di problema così è più facile che siano recuperati nei motori di
ricerca.

Insomma si tratta di presentare in maniera chiara e agevole le malefatte di
questa piovra che è lo stato italiano con tutti i suoi tentacoli locali (le
amministrazioni comunali) in modo da far capire che così non si può andare
avanti.

In generale bisogna inventare modi nuovi di organizzare la vita sociale a
livello locale al di fuori dello stato.

Teneremi al corrente, di tanto in tanto, di come procede la situazione.
Buon lavoro.

Gian Piero de Bellis

 

JUST Response: "Free democratic response to world injustices"

A war hero's welcome back to Pomarico

A letter from Paolo Uricchio, Munich

Dear JUST Response,

For years we have been denouncing and reporting illegitimate, malicious acts against our family interests to the relevant Italian State authorities which control public administrations. The acts in question have been performed by the “Public Administration” of Pomarico in the Matera Province of Basilicata in southern Italy to the detriment of our property there. Unfortunately we have so far failed to achieve any concrete results. No action whatsoever is being taken.

We have even set up a website, which includes self-explanatory photos and film in order to describe this situation more fully. It can all be read in English, Italian or German. We hope to publish much more documentation soon, including examples of the sort of harassment we have encountered.

It is perplexing that for years I have found myself having to use the term ‘Mafiosi’ in openly referring to all those responsible for the injustices and harassment I have had to endure.

Here is a short historical background summary.

In 1958 Antonio Uricchio, his wife and seven children were forced to leave their native Pomarico in order to seek work in Munich, Germany as there was no work for them in Pomarico. Ironically, Antonio had received military honours from the Italian State for outstanding commitment against Nazi Germany.

Germany gave us the opportunity to make an honest living and accumulate savings. Germany gave us the sort of professional training which Italy was incapable of providing.

We decided to invest all our German savings in Pomarico and purchased 10,000 square metres of land in the new town centre. Despite a thousand difficulties which had to be overcome, we eventually succeeded in building a house in order to satisfy our overwhelming desire to return to our home town. We submitted construction plans and offered to dedicate our “modest abilities” to contributing to the town’s development. What actually happened was that the commercial value of our house was reduced to zero as a direct result of the perverse, corrupt, Mafia mentality which we found ourselves up against.

One powerful official with a criminal record who, together with his “friends”, continues to operate corrupt construction speculation with impunity, was at one stage received by President Carlo Azeglio Ciampi on merit. Yet our complaints continue to fall on deaf ears. There seems to be no limit to administrative perversity in this part of Italy.

Paolo Uricchio
Munich
Germany, January 6th, 2006

 

 

----- Original Message -----
From: Paolo Uricchio
To: letters@justresponse.net
Sent: Monday, November 19, 2007 8:01 PM
Subject: Homepage of Paolo Uricchio

 
Dear Just Response,
 
On January 8th, 2006 I was contacted by Mr. Richard Hamilton with respect to our homepage
(www.uricchio.de), regarding the accusations made there to the "local authorities" and the shameful actions taken by the administrators to loot our property bought in Pomarico (Matera Province of Basilicata, Italy), which distressed the owners and also put them into serious and permanent danger by modernizing a district highway.
Besides the legal actions taken, we fixed in September 2005, banners on our property (in the new town centre and along the "modernized street") in order to call attention to our problem (pls. see attachements !). On these banners written in German, Italian and English we have stated that by buying the property of approx 10.000 square metres in Pomarico, we ended up in the hands of the Mafia, which in this area is simply the Mayor and "public administration".
The banners have been there since September 2005 and are still there today.
It is perplexing that nobody reacts! We have also not been denounced for our accusations (which can easily be proven).
They just don't care, not even enough to reciprocate.
They think and hope that the wind will, sooner or later, blow away the banners therefore curing all the problems automatically, in a biological way!
Please continue to help us by publishing news about these outrageous situations in Italy.
 
Best regards and wishes from Munich to you at 'Just Response', Paolo Uricchio

 

P.S.:  Sorry for the overhasty statement made above, but the banners have been there, undamaged,  till January 11th 2008. And this is what happened to them on the 12th of January 2008.  Who was it ?  An implicit  threat  of the local Mafia ? Italian Police will never find out. You bet ?

 

 

Subject: LA GIUSTIZIA IN ITALIA: VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA!!!!!!!!!!!

Caro Uricchio,

 

scusami se ti do del tu ma essendo stato costretto, alla non piú tenera etá di 67 anni, ad emigrare in Argentina per non soffrire la fame dopo il collocamento in pensione con 838 euro mensili, considero amici tutti coloro che per ragioni di lavoro si sono visti costretti a lasciare la loro patria.

 

Nei prossimi giorni vedró di fare una sintesi riguardante la vicenda per inserirla in una pagina del mio sito in costante aggiornamento http://www.vergogna-italiana.org.

 

Anch’io, come si rileva dal sito, mi sono rivolto moltissime volte alle massime autoritá ma, come esito, ho avuto sempre lo stesso riscontro: SILENZIO!

 

Adesso mi sono stancato e, malgrado la mia non piú giovane etá, ho deciso di vestire i panni di ZORRO e, attraverso Internet, continuare la mia battaglia contro i disonesti, i corrotti, i corruttori e tutti coloro che li proteggono!

 

Questo il messaggio da me inviato alla vigilia di Pasqua ai miei parentim amici e nemici:

 

Con i migliori saluti.

 

Mario Broglio Montani

Lavalle, 750 – 10 B

C1047AAP Buenos Aires

Tel./fax: 0054-11-43263652

http://giustiziainpuglia.iitalia.com

www.opportunita-argentina.com

 

 

----- Original Message -----
From: Meditelfuria@aol.com
To: info@uricchio.de
Sent: Monday, March 20, 2006 12:41 PM
Subject: (Kein Thema)

ciao caro compaesano io ti conosco ma tu non mi conosci abito anchio da molti anni in germania e  leggere tante cose che sono successe alla tua famiglia non e di buon gusto verso i cittadini di pomarico leggere cose storte che i signori sindaci si comportino in quei modi verso noi cittadini che stiamo all,estero che paghiamo le tasse senza che abitiamo ti saluto un tuo compaesano ciao.   meditelfuria@aol.com
----- Original Message -----
 

From: Nunzia Gravela

To: info@uricchio.de

Sent: Thursday, April 13, 2006 4:12 PM
Subject: In: ciao


Nunzia Gravela
Claim Service Unit
_____________________________

Gruppo Zurich Italia
P.zza C. Erba, 6 - 20129 Milano
tel. +39.02.5966.2024
fax +39.02.5966.2380
mailto: nunzia.gravela@it.zurich.com




----- Inoltrato da Nunzia Gravela/ZI/Italy/Zurich il 13/04/2006 17.13 -----

Nunzia Gravela

12/04/2006 15.31

       
        Per:        info@uricchio.de
        Cc:        
        Oggetto:        In: ciao






Ciao Paolo, non so se ti ricordi di me, sono la figlia maggiore di tua cugina Maria Uricchio.Ho trovato il tuo sito navigando in internet e ho pensato di salutarti.Mi spiace per le difficolta' che hai con il comune di Pomarico, purtroppo é una realta' molto diffusa nella nostra cara Lucania, ma in genere in tutto il meridione d'Italia.Mi spiace parlare cosi', pur essendo orgogliosa di essere Lucana, ma a 30 anni ho dovuto "emigrare" anch'io al nord proprio perché non accettavo piu' quella "mentalita'"!Mi farebbe piacere che mi rispondessi al meno per salutarci.
Buona giornata




Nunzia Gravela
Claim Service Unit
_____________________________

Gruppo Zurich Italia
P.zza C. Erba, 6 - 20129 Milano
tel. +39.02.5966.2024
fax +39.02.5966.2380
mailto: nunzia.gravela@it.zurich.com
 

 

 

Original Message -----

From: PRESIDENTE CONTRO LA MALAGIUSTIZIA
To: info@uricchio.de
Sent: Saturday, April 15, 2006 9:48 AM
Subject: AUGURI DI BUONA PASQUA: NON E' SPAM

Auguri di Buona Pasqua dal Presidente dell’Associazione contro Tutte le Mafie.

Si coglie l’occasione per annunciare l’apertura sul web di un nuovo sito dell’associazione.

Su www.malagiustizia.eu ci sono tutte le segnalazioni di malagiustizia e le testimonianze delle vittime da tutte le parti d’Italia, oltre che i riscontri Istituzionali.

L’esistenza di due siti web, www.associazionecontrotuttelemafie.org e www.malagiustizia.eu , darà modo all’Associazione di far conoscere i problemi dei cittadini attraverso i giornalisti in loco e di porre rimedio all’ingiustizia tramite l’intervento dei parlamentari del loro territorio.

Denunce penali, note stampa, interrogazioni parlamentari e proposte di legge sono gli strumenti che l’Associazione adotta per combattere sopraffazione ed omertà.

Avetrana lì 15 aprile 2006                                      Dr Antonio Giangrande

 

“ ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE ”

Associazione di Promozione Sociale (ONLUS)

C.F. 90151430734

www.associazionecontrotuttelemafie.org

www.malagiustizia.eu 

presidente@associazionecontrotuttelemafie.org

presidente@malagiustizia.eu 

PRESIDENTE DOTT. ANTONIO GIANGRANDE

SEDE LEGALE VIA PIAVE, 127 –74020 AVETRANA (TA)

Tel. – fax – Segr. 099/9708396 Cell. 3289163996 - 3481352344

Altre E-Mail: giangrande02@libero.it studiogiangrande@telematicaitalia.it

 

Sig. Uricchio,

essendoci comunanza di esperienze negative e volontà di reagire, le sarei grato se volesse aderire all'associazione, tramite l'apposito modulo del sito. Questo senza impegni ed oneri, ma solo per dimostrare che siamo in tanti a subire la malagiustizia, così come è riportato nelle testimonianze del mio sito.

Quando saremo in tanti, avrei intenzione di aprire proprie sedi in tutta Italia, per creare una pressione contraria alla conformità esistente.

La ringrazio per l'attenzione.

 

 

Dalla TOSCANA:

Buongiorno a Voi Signori Auricchio,

la presente solo per dimostraVi tutta la mia solidarietà per le molteplici vicissitudini da Voi subite .

Mi sono trovata a leggere per caso tutto quello che Vi è successo in quanto, essendo stata l'anno scorso a Matera, e, conoscendo anche solo telematicamente una persona del paese di Pomarico, la curiosità mi ha spinto a raggiungere questo paese. 

Una breve sosta e solo un pieno di benzina per poi ripartire.

Quindi non avendo potuto visitare al momento la curiosità mi ha spinto a cercare notizie su Internet.

Ho impiegato diverso tempo a leggere tutto ciò che Vi riguarda e, devo dire di essere rimasta quasi scioccata anche se, in Italia molte volte va così; La cattiveria, l'invidia, il potere di chi a volte non ha nemmeno la capacità di  governare un piccolo centro, (ossia credo ne abbia, ma solo volta a impinguarsi le tasche), la fanno da padrona.

Credo anche che, se ogni persona che subisce, si spogliasse della paura di andare contro a certe situazioni e a certi personaggi, e facesse quello che state facendo Voi, ci sarebbero meno soprusi e la gente sarebbe molto più informata di ciò che succede nelle Istituzioni e nei vari Enti.

Complimenti ancora, per il Vostro coraggio e la Vs dignità:

Chi ha ucciso il cane spero faccia la stessa identica fine, anzi glielo auguro con tutto il cuore.

Un saluto dalla Toscana.

Anna

 

E-Mail del 01.05.2007, ore 17:41

 

 

In basso: E-Mail del  20.12.2007, ore 8.53

La storia che racconta ha dell'incredibile,
vorrei poterLa venire incontro con i mezzi che ho a disposizione.
Stiamo mettendo sù un sito che si chiama www.furtilegalizzati.it ,.
All'interno del sito ci saranno diversi contenuti, ma mai più potevo pensare di scontrarmi con una realtà come quella da >Lei vissuta.
Per questo le domando una liberatoria scritta, che mi permetta di poter usufruire della sua storia e pubblicizzarla a tutti i nostri lettori futuri.
Tenga presente che il sito lo stiamo costruendo in collaborazione "anche di giornalisti".
Una cosa del genere ( se vera) non può e non deve passare innosservata.
Attendo una Sua comunicazione.

Redatore capo di www.furtilegalizzati.it
Pietro Spataro
348-2913807

 

e-Mail del 26.12.2007  da parte di

Luciana Ciolfi
www.salandranet.it

Grazie !


E di che?
Qui in Italia siamo nel guano fino alla punta dei capelli (i napoletani
stanno oltre. Sono dei professionisti...), ormai non sappiamo più dove
sbattere la testa.

>
> Ti assicuro di aver gia provato di tutto. Se navighi un pò sul sito
> www.uricchio.de
> ti potrai fare un'idea e renderti conto di tutto quello che ho fatto
> finora.


Si, ho visto. O_O


> Si, Woodcock, De Magistris ecc.ecc..  Però per "Legge" ogni qualsiasi
> Organo di Stato , messo al corrente dei fatti, è obbligato ad agire a 360
> °.


Eeeeeeh, per legge non dovrebbe esistere nemmeno la mafia.
Se stai dietro alle leggi sei del gatto.
Per avere ascolto bisogna rompere le pa//e continuamente, devi prenderli per
sfinimento.


> Il Giudice Rosa Bia di Matera,


Sbaglio o anche lei ha i suoi grattacapi? (non è uno degli indagati da De
Magistris?)


> il PM di Matera Salvatore Colella e tutti i Ministeri e Ministri
> informati, non hanno fatto nulla finora. Hanno solo insabbiato, oppure, e
> questa è la forma peggiore nel rapporto con un cittadino leso, non hanno
> risposto.


E' normale, qui funziona così.
Guarda, nemmeno c'è da prendersela più, non serve.
Io aspetto solo che tutto l'odio che si stanno tirando dietro gli scoppi in
mano come un petardo in mano ad un ragazzino rimbambito.
Allora si che ci sarà da divertirsi.


> Tramite e-Mail ho anche informato tutti i nostri parlamentari che siedono
> attualmente in Parlamento
> http://www.camera.it/deputatism/240/documentoxml.asp  (sono arrivato alla
> lettera D !). Non ha risposto nessuno !


Cosa vuoi che rispondano!?
Sono troppo intenti a tirar coca o a cercar donnine allegre per "alleviare
la solitudine"!


> Ti ringrazio comunque per il feedback e spero che questo messaggio non
> scuota la tua fiducia nelle "istituzioni" in Italia.


Io AMO e RISPETTO le istituzioni e il mio Paese.
Ma mi rendo conto che sono i compaesani ad essere marci.
Per questo appoggio persone come Salvatore Borsellino, De Magistris la
Forleo (anche se mi sta antipatica per come la pensa sugli islamici) e tutti
quelli che hanno il coraggio di dire che il re è nudo.


> Distinti saluti da Monaco di Baviera e Buone Feste, Paolo Uricchio
>

Auguri anche a te e coraggio, se insisti puoi smuovere le acque!


Luciana Ciolfi
www.salandranet.it

> Voi avete visitato il sito www.uricchio.de per caso ?


Non proprio.
Ho visto il tuo appello sul blog di "Ammazzateci tutti" e mi sono
incuriosita.
Io sono toscana, provincia di Siena, ma mi sono trasferita perchè il mio
ragazzo è di Salandra.
Ho visto che si parlava di Pomarico e mi sono incuriosita.
Conoscevo Pomarico perchè sapevo che gli abitanti la notte sono
fosforescenti a causa dei ripetitori che ci sono vicino al paese...

e-Mail del 10.03.2008. ore 12.59

Corriere dItalia
Giornale italiano in Germania fondato nel 1951 il piu diffuso
allestero:

Gentile sig. Auricchio nei prossimi giorni sarà inserita notizia sul nostro
sito.

saluti

Licia Linardi; Corriere d'Italia

Gentile sig. Uricchio,
abbiamo pubblicato notizia sul nostro sito sotto la voce personaggi.

Saluti
Licia Linardi
----- Original Message -----
From: "Paolo Uricchio" <info@uricchio.de>
To: "Licia Linardi" <redazione@corritalia.de>
Sent: Monday, March 10, 2008 1:27 PM
Subject: Re: [!! SPAM] Newsletter Corriere d'Italia


e-Mail del 14.03.2008, ore 18.53

Paolo,
seguo con molto interesse (a volte con rabbia) il tuo blog. Se vuoi leggere qualcosa su Salandra Scrive (notiziario locale emanazione di un circolo socio-culturale fondato da me nel 2000) lo trovi nel sito www.salandrascrive.com
 
Da un pò di tempo mi sto impegnando anche con il movimento E.D. (ti ho inviato i manifestini di presentazione) che non è un partito.
Saluti Costantino Di Cunto

 

e-Mail del 16.03.2008, ore 12.21

Ciao Paolo non so se ti ricordi di me
io sono Donato Dicanio che non vive più
a Pomarico da 20 anni e per puro caso sono
arrivato a leggere quello che tu hai scritto
sul tuo sito, devo dirti che molte cose successe
ero a conoscenza ma altre le ho appreso
leggendolo.
Hai tutta la mia solidarietà e ti apprezzo per il coraggio
che hai avuto a denunciare tutto questo
spero che un giorno ci possiamo incontrare come
nei anni scorsi per le vacanze in Agosto,
 
un abbraccio

 

e-Mail del 01.04.2008, ore 20.09

Ciao Paolo,

ho letto con interesse le vicende di Pomarico, e non so cosa dire a
parte provare disgusto per quanto è accaduto.

Gestisco PisteCiclabili.com nel mio tempo libero, spendendo parte dei
soldi del mio stipendio, perchè so che le istituzioni, in italia,
assai raramente fanno il loro mestiere.

Un saluto
--
Alberto

http://www.piste-ciclabili.com


Il 1 Apr 2008 20:09:49 -0000, info@uricchio.de<info@uricchio.de> ha scritto:
>
>  Mittente: info@uricchio.de
>
>  Testo: Non ci saranno mai piste ciclabili a Pomarico. Solo pericoli ! Perche ?
>
>
>
>  Visitate il sito www.uricchio.de
>
>
>
>  Thanks, Paolo Uricchio
>

Il Blog di Leonardo Madio

Lo strano caso del sig. di Pomarico

28 10 2007

Dopo aver letto il commento di un utente, per caso passato dal mio blog, mi sono recato sul suo sito per cercare di capire ed intepretare lo sdegno e la sfiducia nei confronti del sistema (un sistema che molti pensano lontano anni luce da quello siciliano, calabrese o malavitoso nel più largo dei termini ma che alla fine si rivela molto similare. ). E’ il caso di una famiglia di emigranti che decide di investire al sud, a Pomarico, e, per i benefici degli amministratori e degli amici degli stessi, subisce illegittimità e danni. Nonostante lo stesso abbia esporto denuncia ed intrapreso azioni giudiziarie, la situazione non si è mai risolta ed ha dato origine ad altri contenziosi. Invito i passanti di questo blog a visionare il sito ed il materiale di questo “compaesano” ed a farsi un’idea su quello che continua a succedere in questa nostra regione.

Intanto ieri si è costituita l’associazione “Progetto Legalità” e che vede Presidente don Angelo Tataranni. Un ulteriore passo avanti per contrastare e denunciare le illegalità diffuse e per avviare un processo educativo che metta al centro la legalità.

Data : 28 Ottobre 2007 at 18:15
Comments : Nessun Commento »
Categorie : Pensieri e Parole

 

e-Mail del  24.11.2008

 
----- Original Message -----
From: Angelo
To: info@uricchio.de
Sent: Monday, November 24, 2008 5:39 PM
Subject: Messaggio di solidarietà (da www.uricchio.de

 

Gent.ma famiglia Uricchio, vi scrivo (sono un ragazzo di nome Angelo) per dirvi di continuare a lottare per la giustizia, l'onestà, i veri valori in cui credete. Questa lotta non è mai vana, anche se per ipotesi tutti coloro che vi hanno ostacolato continuassero a farlo sempre. Anche perchè qualcuno di loro può sempre riconoscere i suoi errori e cercare di riparare in qualche modo.
Pregherò il Signore Gesù Cristo a questo fine.
Mi creda, la fede può fare tanti miracoli, cosa che io ho sperimentato in diverse situazioni che sembravano senza uscita. Pregherò anche per voi affinchè il Signore rafforzi il legame d'amore e di unione nella vostra famiglia e vi doni la forza per affrontare e superare ogni ostacolo e difficoltà.
Vi auguro un mondo di bene.
Con affetto.
                                                                  Angelo
 

 

e-Mail del 21.12.2008, h 12.34

rosanna vesia <rosannavesia@lycos.it>

Sono Michele Cetera, 

l'indirizzo che vedi è quello di mia moglie!

 

Ho visto il tuo sito stamattina e mi ha fatto molto piacere,

come stai?

Sono d'accordo con te e sulle battaglie che conduci ,perchè qui in Italia e in particolare al Sud le cose fanno

veramente schifo...

Noi viviamo a Parma e le cose qui funzionano abbastanza bene...

 

Ti ricordi quando andavamo a Metaponto con la tua golf nera e poi a pranzo ci recavamo nel self-service

di fronte al Lido?

 

dal sito:

http://www.ammazzatecitutti.org/forum/lofiversion/index.php/t5857.html

 

xtrupi
Sono Angela Trupia portavoce del CAAM(comitato auto aiuto malagiustizia).
Vorrei segnalare la decisione di un nostro connazionale residente in Germania.
Questi stanco di essere preso in giro da quella parvenza di Giustizia sempre più parvenza e meno Giustizia, che abbiamo in Italia.
Ha deciso dopo forte insistenza di molte persone che visitano il suo sito e che lo conoscono per la sua lotta personale contro la cattiva gestione pubblica in quel di Matera, di candidarsi come sindaco, nel paesino dove suo padre aveva investito tutti i suoi risparmi guadagnati con grande sacrificio in Germania e che il comune nella figura del Sindaco e di certi assessori hanno espropriato parte della proprietà, mettendo anche in pericolo la cittadinanza solo per fare un dispetto alla sua famiglia e costringerlo a vendere il tutto.
Il Sig. Paolo Uricchio ha fatto un sito dove racconta tutta la vicenda con tanto di documentazione filmata e documenti cartacei a riprova di ciò che afferma.
Tramite il suo sito viene a conoscenza che molte persone del paesino, sono dalla sua parte che hanno scritto dei striscioni, dove hanno fatto la Z di Zorro,
chiedendogli di candidarsi e di far finire lo scempio portato avanti da questi cattivi amministratori.
Mi ha chiesto di aiutarlo a mettersi in contatto con persone che lo possano consigliare a prepararsi per la futura tornata elettorale.
Chiedo a Voi se siete a conoscenza di persone oneste che vogliano farsi carico di questa iniziativa e mettersi in contatto con il Sig. Paolo Uricchio.
Trovate tutte le informazioni sul suo sito basta digitare "uricchio.de"
Spero di avere una risposta o qualche consiglio in merito per aiutare questo nostro amico che dopo tanti anni non si è ancora arreso e non vuole darla vinta a questa gente, come tutti noi del CAAM.
onyd
Ciao Angela avevo già letto qualcosa riguardo alle vicende del sig. Uricchio, non so che tipo di aiuto darti comunque spero venga eletto. Dovrebbe trovare qualcuno (onesto) del luogo che gli porti i voti anche delle persone che non conoscono la sua vicenda, raccogliere tutte le informazioni che può su come sono stati spesi i fondi del comune e fare un programma in cui spiega ai cittadini come li utilizzerebbe lui , anche andando a parlare porta a porta. In bocca al lupo.

 

Messaggio del 03.03.2009, ore 13.29

Ho guardato per caso le pagine del sito. È veramente vergognoso..!! ma non deve assolutamente meravigliarsi di nulla, il nostro sistema è questo. Sono un dipendente dello Stato, e precisamente rivesto il ruolo di graduato dell’Arma dei CC., sono in servizio da circa 35 anni e sinceramente mi è venuto lo SCHIFO di starci dentro per i continui abusi e soprusi. La magistratura? NON FUNZIONANTE!! Il nostro Stato è assente in tutto, mirano solo ai propri interessi – illeciti – posso capire il torto subito e quanti sacrifici fatti. Mi piacerebbe mettermi in contatto con Lei, abbiamo storie simili da raccontare, chissà, si dice che l’unione faccia la forza..!! con stima Brigadiere capo in servizio Giuseppe XXXXX (nota: scritto in XXX per proteggere il Signore !).

Donnerstag, 14. Mai 2009 06:39

Carissimo Paolo, concedimi la prerogativa del “TU”, già in una mia precedente ho espresso solidarietà perché condivido tutt’ora le tue affermazioni. L’ingiustizia delle istituzioni è oramai divenuta una “piaga sociale” che flagella le persone oneste. Per la disonestà e scorrettezza della giustizia ho perso tre figlie. Meglio non parlarne in questo contesto!! Permettimi di inviarti qualche allegato e dopo averlo esaminato tu stesso potrai trarne le conclusioni. Il primo si riferisce ad una sentenza con istanza di punizione nei confronti di un magistrato per non aver applicato la normativa in modo corretto. Sono stato sotto procedimento per un fatto, successivamente provato di non aver commesso. Per questi fatti, denunciavo il comandante della stazione carabinieri ed il magistrato a cui erano state affidate le indagini. Risultato? La denuncia del magistrato si è conclusa in brevissimo tempo, quella invece del comandante della stazione carabinieri ancora non è stata chiusa. Il secondo allegato si riferisce al decreto di archiviazione nei confronti del magistrato… ammira tu stesso la meschinità della giustizia!! La rabbia è tantissima… Sono oramai deciso… ci sarebbe da fare una guerra contro le istituzioni!! Ritornare ai tempi dei partigiani..!! Cosa ne pensi? Spero che mi dia una risposta in tempi brevissimi…sono molto disponibile e DECISO..!! il mio recapito telefonico è: 3313634947.. un saluto Giuseppe Ruocco

 

e-Mail del 27.08.2009, ore 3.31

Salve

solo oggi vedo tutto ciò è mi spaventa , il mio consiglio e di rivolgerti alla procura generale tramite la guardia di finanza di Roma considerato che in basilicata non funziona niente anche nella procura di Matera si fanno molti piaceri . consiglio mio ci vuole un buon penalista io ti posso dare una mano un amico che ha vinto una cosa cosi e un buon avvocato

cordiali saluti enzo

 

e-Mail del 01.07.2010

Salve,
 
   ho dato un'occhiata al suo sito (www.uricchio.de), e volevo farle i miei complimenti per la schiettezza utilizzata nel denunciare quegli accadimenti vergognosi.
 
   L'Italia è, oramai, diventata un ricettacolo di mafiosi, truffatori, puttanieri e puttane. La vicenda che ha voluto raccontare certifica che lo è da più tempo.
 
 
Cordialmente
Francesco Capraro

Risposta:

Grazie !
 
Vorrei inserire il suo commento sul mio sito alla voce "lettere di solidarietà". Sarebbe daccordo ?
 
Saluti, Paolo Uricchio
----- Original Message -----
From: Francesco Capraro
To: info@uricchio.de
Sent: Thursday, July 01, 2010 4:53 PM
Subject: complimenti
Certamente; ne sarei, anzi, onorato.
 
Saluti
F.C.
 
 

E-Mail del 10.09.2010

----- Original Message -----
From: Vincenzo Armandi
To: info@uricchio.de
Sent: Friday, September 10, 2010 10:28 PM
Subject: saluti

salve sono ARMANDI VINCENZO un pomaricano andato via nel 93 ho visto tutta la vostra storia mi ha colpito molto è da tanto tempo che guardo i vostri video è la storia non so mi dispiace tanto io sono deluso del mio paese quest anno sono venuto giù ho trovato pomarico ridotto male anche al riguardo amministrativo ho notato le strade pessime l autobus sembra quello di berut difatti vicino al convento ho trovato il sindaco e li ho detto di farsi un esame di coscienza x la vergogna poi mi hanno detto che come vice sindaco ce un ragazzino ma cose da pazzi comunque fate bene ad andare avanti x avere i vostri diritti vi saluto e scusate il mio sfogo un saluto dalla liguria

 

----- Original Message -----
From: Siegmund Piechutta
To: info@uricchio.de
Sent: Sunday, October 17, 2010 8:49 PM
Subject: Mitgefühl und Reue für Pomarico

Liebe Familie Uricchio,
ich habe Eure Web-Site durch Zufall gefunden und bin sehr erschüttert, gleichzeitig fühle ich mich aber auch bestättigt. Ich darf mich hier an dieser Stelle ersteinmal vorstellen: Ich bin Deutscher mit einer Italienerin verheiratet, die aber in Hamburg geboren und aufgewachsen ist. Schwiegervater kam aus Copertino, Puglia, Salento. Wir leben nun seit 1997 bei Porto Cesareo und haben bisher sehr  viele negative Erfahrungen erleben müssen. Aber das ist nicht das Thema.
Für mich war die Koruption hier im Süden einfach nur in Filmen aktuell. Im wahren Leben konnte ich mir so etwas einfach nicht vorstellen. Einer, der aus Deutschland kommt, kann sich beim besten Willen nicht vorstellen, welche Korruptionen und Machenschafften es in den Comunen und deren Seilschaften existieren. Wir hatten geplant hart zu arbeiten und unser hart verdientes Geld in ein Haus zu investieren. Mir kommen nun Zweifel. Vielleicht wandere ich wieder zurück nach Deutschland? Oder Afrika? Es gibt einfach keine Garantie für Garnichts!!!
 
Wie steht es denn mit Eurem Fall? Gibt es Vortschritte? Es ist wirklich ein Tragödie, wie der italienische Staat mit seinen eigenen Bürgern umgeht. Kann man denn keinem mehr trauen? Die eigene Kugel ist ja auch nicht der Sinn der Sache. Gerechtigkeit muß es doch wohl irgendwo geben, oder? Ich, als Ausländer hier im tiefsten Italien, bin abhänging von Erfahungen von Anderen und von Informationen, die ich meistens sprachlichbedingt nicht begreife. So wie ich es momentan sehe, werde wohl mehr die Situation über Internet beobachten, und dann entscheiden, ob ich nach Grönland oder Sibirien auswandere.
In großer Hoffnung, daß für Euch eine Besserung eintritt, verbleibe ich
mit freundlichem Gruß
Siegmund Piechutta
Hallo Herr Piechutta,
 
herzlichen Dank für Ihr Feedback. Natürlich bin ich über Ihre Erfahrungen in Italien sehr enttäuscht und verbittert. Persönlich wünsche mir sehr, daß mutige, aufgeklärte und kompetente Bürger und Politiker zu einer positiven Änderung der gegenwärtigen, desaströsen Situation in Süditalien beitragen, und zwar baldmöglichst.
 
Ich würde gerne Ihren Kommentar auf meiner Web-Seite aufnehmen und unter der Rubrik "Lettere di solidarietà" veröffentlichen. So könnten auch viele deutsche Leser an Ihrer Enttäuschung und Ihren Erfahrungen teilhaben. Durch Meta-Tags und Logarihtmen wird unsere Web-Seite www.uricchio.de mittlerweile von allen Suchmaschinen der Welt in den Vordergrund geschoben und ist somit für alle Internet-User leicht auffindbar. Da die Homepage www.uricchio.de überdies in drei Spachen aufgebaut ist, gewährt sie zudem einer breiten Leserschaft Zugang zu der Information. Ihr Kommentar könnte somit leicht von anderen gelesen werden. Wären Sie damit einverstanden ?
 
Mit den allerbesten Grüßen und Wünsche an Sie und Ihre Familie,
 
Paolo Uricchio
 

E-Mail v. 18.10.2010

Hallo Herr Uricchio,

ich habe nichts dagegen, wenn Sie meine Mail aufnehmen.
In einem freien Land kann man ja wohl seine Meinung sagen ohne daß gleich jedmand vor der Tür steht, oder?
mfg
Siegmund Piechutta

 

E-Mail del 04.04.2011, ore 21.08

Dear Sir/Madam,

I'd like to propose a 3-way link swap with your website www.uricchio.de, where you receive 2 links in exchange for one of yours.

3-way linking is significantly more effective than traditional link exchange. Because you're getting the links from third party websites, they appear totally natural to search engine algorithms. Such inbound links help your website rank higher in Google and other search engines.

Our partner sites (the ones that link to you) are at least 3 years old with a minimum pagerank of PR3. This program obviously doesn't involve any money, since all parties benefit from additional links.

Visit TRIOlinks.org to submit your website.

Thanks,
Cathy



Cathy MacArthur,
Founder & CEO, TRIOlinks.org

 

e-Mail del 18.10.2015

TANTISSIMA SOLIDARIETà A TE :PAOLO e a TUTTA LA TUA FAMIGLIA,
PER tUTTE LE VESSAZIONI E angherie che i mafiosi del comune di POMARICO
VI HANNO e continuano a farvi, solo oggi ho letto con molto rammarico ,poichè è il paese dove sono nato( e leggendo le TUE pagine me NE VERGOGNO),
e quasi tutte le volte che accompagnavo i miei genitori , mio padre e mia madre mi facevano sempre fermare a casa TUA, ho conosciuto TUA MADRE e 1 volta anche TE.(c'è una lontana parentela)

MI VERGOGNO del trattamento che avete subito dai mafiosi , in quanto si è accanito contro voi,

che avete sempre aiutato tutti, e avete sempre lavorato TANTO E CON MOLTA ONESTà.

HO 56 anni e a leggere questa storia mi sono commosso, questo è il risutato della giustizia paesana.

TI SALUTO CON AFFETTO, anche a nome e soprattutto dei cittadini pomaricani ONESTI come la TUA famigliA.

FERRARA ANGELO

 

ACQUISTARE PROPRIETÀ A POMARICO È QUINDI UN'AZZARDO MOLTO PERICOLOSO !! 

 

ALTRI ATTI VESSATORI

Tutta la storia di questa tragedia dovuto alla decisione degli URICCHIO di acquistare una proprietà a POMARICO (Provincia di MATERA), Meridione d'ITALIA, per voler ritornare nel paese NATIVO sul sito

WEB    http://www.uricchio.de

 

QUESTA PAGINA È IN ALLESTIMENTO!!

IL CRIMINE IGNORATO

    È COMUNQUE UN CRIMINE APPROVATO !

 

                  CRIME IGNORED IS CRIME 

                PROMOTED AND ENDORSED !!

 

LETTERE  di SOLIDARIETÀ

“ASSOCIAZIONE  CONTRO LE MAFIE”

http://www.associazionecontrotuttelemafie.org/volantino.htm

http://www.justresponse.net/Letters.html

http://www.justresponse.net/Paolo_Uricchio.html

http://www.ilbrigantelucano.com/lucania.asp?ar=6769

http://www.emigrazione-notizie.org/news.asp?id=667

http://www.justresponse.net/Letters.html

http://www.justresponse.net/noticeboard.html

Altre lettere di solidarietà

ACQUISTARE PROPRIETÀ A POMARICO È QUINDI UN'AZZARDO MOLTO PERICOLOSO !! 

 

ALTRI ATTI VESSATORI

Tutta la storia di questa tragedia dovuto alla decisione degli URICCHIO di acquistare proprietà a POMARICO (MATERA), Meridione d'ITALIA, per tornare nel paese NATIVO sul sito

WEB    http://www.uricchio.de

 

QUESTA PAGINA È IN ALLESTIMENTO!!